Bilancio di previsione e verifica degli equilibri: disposta la proroga al 30 settembre

 

 

Sulla G.U. n. 180 del 18 luglio 2020, n. 180, è stata pubblicata la Legge 17 luglio 2020, n. 77, che ha convertito, con modificazioni, il Decreto Rilancio (DL 19 maggio 2020, n. 34).

Diventa ufficiale, di conseguenza, quanto già ampiamente anticipato durante l’iter di conversione: l’art. 106 comma 3 bis dispone lo spostamento al 30 settembre 2020 del termine ultimo per l’approvazione del bilancio di previsione 2020-2022, “in considerazione delle condizioni di incertezza sulla quantità delle risorse disponibili per gli enti locali” (così l’incipit della disposizione).

Il medesimo differimento è previsto per la verifica degli equilibri, adempimento da svolgere ordinariamente secondo la periodicità indicata nel regolamento di contabilità dell’Ente e, comunque, entro il 31 luglio di ogni anno, come disposto dall’art. 193, comma 2, del TUEL (Decreto Legislativo n. 267/2000).

Infine, la norma, per l’esercizio 2021, fissa al 31 gennaio 2021 il termine per la deliberazione del bilancio di previsione.